IL BEL TEMPO E TANTE CORSE

Dopo tanto tempo torniamo a parlare di atletica e soprattutto di Atletica Sinalunga. Ci eravamo lasciati sotto un abbondante manto di neve ci ritroviamo con i prati verdi e quasi fioriti. Le condizioni ideali per tornare a correre con intensità e costanza. L’appuntamento importante e storico di Porcari è ormai passato e dopo alcune puntate su Prato e San Miniato in gare poco competitive da domenica prossima si torna a fare sul serio. Due sono gli appuntamenti da segnalare e ormai ben conosciuti: la maratonina di Fucecchio e la Strasimeno. A Fucecchio i 21 km e rotti valevoli come campionato toscano UISP, si disputano su un percorso veloce e a tratti anche spettacolare specialmente nelle zone centrali del capoluogo e nel vicino centro di Ponte a Cappiano dove in entrambi i casi i podisti sono accolti da costumi medievali, rulli di tamburi e suoni di trombe. Poi al termine delle fatiche il fantastico ristoro, o meglio pranzo, a suon di pastasciutta e altre prelibatezze. Insomma una bella trasferta da affrontare con grinta per la gara ma con molta calma per il dopo manifestazione.
In riva al lago Trasimeno torna l’appuntamento per i podisti di tutte le distanze. La partenza da Castiglion del Lago e il ritorno nello stesso punto è il massimo consentito ed è equiparato alla ultramaratona del Trasimeno. Per tutti gli altri e sono la stragrande maggioranza la scelta è variegata e va dall’arrivo a Tuoro dopo 14 km circa a quello di Passignano per la mezza maratona. Poi i più convinti possono fare 30 km con scalata finale nella piazza di Magione o addirittura la maratona con arrivo sul porticciolo di Sant’Arcangelo. Insomma una bella gara dove l’unico problema è riservato un pò dalla logistica dei percorsi intermedi visto che gli atleti si dovranno organizzare al meglio per non ritrovarsi a fare lunghe attese per il ritorno.
Toscana e Umbria, Arno e Trasimeno, non c’è da dire altro. Che volete di meglio per correre?