Irene Caballo Lopez 012 INT

Irene Caballo López

Irene Caballo López alla Sky Race delle Dolomiti

Da molto, anzi, dal 2012 amo la foto della copertina della mia homepage.

In questa foto, protagonista insieme a me è la bellissima atleta spagnola Irene Caballo López.

In questi giorni pensando, che data l’età anagrafica e gli infortuni, certi tipologie di gare siano per me ormai un ricordo, mi sono soffermato ad osservare questa foto ed ho pensato che considerate le medesime passioni per la montagna, sarebbe stato molto interessante rintracciarla magari su Facebook o Twitter per poter condividere le ultime nostre esperienze.

Ho iniziato con una ricerca del suo esatto nome ricavato dalla classifica della gara ed ho effettuato una semplice ricerca su Google, come spesso accade Google è molto preciso e puntuale e mi ha indirizzato sul sito di Noticias di Navarra che riportava un articolo del 28/07/2013 che annunciava la morte per un incidente in montagna della bellissima e solare Irene.

Questa notizia mi ha sconcertato e ho continuato le ricerche per capire se non fosse stato un errore poi insieme ad una notizia simile ho visto anche la sua foto e non ho avuto dubbi. Mi sono commosso e comunque non riuscivo a crederci ed ho continuato a cercare ma non ho trovato altro che conferme.

Adesso non posso fare nulla per cambiare le cose ma voglio ricordarmela felice e solare sulle montagne, ed ho scritto questo breve articolo riportando anche le poche foto che ho e che la riguardano del giorno dell’avventura alla sky Race delle Dolomiti del 22/07/2012.

Riporto infine oltre al link all’articolo originale di Noticias di Navarra una traduzione in lingua italiana.

Grazie Irene per avere condiviso con me una delle giornate più piene di emozioni.

L’articolo da noticias de Navarra

28/07/2013

Un medico DYA Navarra muore cadendo a 30 metri da una vetta a Huesca

Sebbene fosse stata ricoverata all’ospedale di Saragozza, è morta prematuramente a causa di lesioni mortali. Sebbene fosse stata ricoverata all’ospedale di Saragozza, finì per morire all’alba a causa di ferite mortali.

PAMPLONA. Una dottoressa dell’associazione DYA Navarra, Irene Caballo López, 37 anni e vicina del comune di Huesca di Sabiñánigo, è morta ieri a Saragozza dopo aver subito un incidente in montagna venerdì quando è sceso dalla vetta del Taillon (3.144 metri), nel Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido (Huesca). L’alpinista è rimasta gravemente ferita cadendo da circa 30 metri .

L’incidente è avvenuto alle 17:15 di venerdì quando Irene Caballo e il suo compagno sono scesi dalla suddetta vetta e sono passati attraverso un campo di neve in cui la giovane donna è scivolata. Sebbene inizialmente fosse trattenuta dalla sua amica, alla fine entrambi caddero.

Dopo la caduta, la donna si è sistemata in un crepaccio di difficile accesso e ha detto alle sue compagne di non sentire né le gambe né le braccia, per cui ha dato notizia alla Guardia Civil di Huesca intorno alle 18.30 dell’accaduto. Sul posto si sono recati cinque componenti del Gruppo di soccorso alpino della Guardia Civil di Boltaña (Greim), l’elicottero del Corpo con sede a Benasque e un medico del 061, che l’hanno immobilizzata e trasferita nel prato del Parco Nazionale di Ordesa.

Da lì la giovane è stata evacuata con l’elicottero del 112 all’ospedale Miguel Servet di Saragozza, dove è morta ieri mattina a causa delle gravi ferite riportate.

Nonostante lavorasse con DYA Navarra da circa due anni come medico per una delle ambulanze medicalizzate, Irene Caballo era medico della 061 Mountain Unit, una squadra dedicata al soccorso degli alpinisti in Aragona. Per questo l’Assessorato alla Sanità, alla Previdenza Sociale e alla Famiglia del Governo Aragonese ha espresso ieri il suo profondo rammarico per la morte della donna, che hanno definito un “eccellente professionista”, mentre esprimeva il proprio cordoglio alla famiglia e agli amici.

Il Ministero ha voluto inoltre evidenziare la difficoltà del lavoro svolto dalla defunta nelle diverse missioni di soccorso alpino e ha valutato “positivamente” tutto il lavoro da lei svolto in ambito sanitario. I funzionari di DYA Navarra hanno anche espresso le loro condoglianze ai parenti di Irene Caballo e hanno espresso il loro rammarico per la tragica perdita.

El Taillón è stata teatro sei anni fa della morte di tre alpinisti navarresi. Il 13 gennaio 2007, Xabier Zubieta Erkizia e Luis Mari Pikabea Zubieta, i due 33enni di Bera, e Xabier Saralegi, 32 anni, di Lesaka, hanno perso la vita in questa vetta dei Pirenei. I tre morirono mentre stavano scalando la parete nord e caddero nel vuoto, dopo che la fune che li teneva si ruppe.