UNA GRANDE DOMENICA

La domenica appena trascorsa lascia tanti ricordi e ottimi risultati nelle gare che hanno visto protagoniste i nostri atleti. Vogliamo rilevare su tutti quattro nomi: Meacci, Beligni, Massai, Cencini e Fabrizi.
Partendo dal fondo va sottolineata la grande prestazione dei due atleti Cencini e Fabrizi giunti entrambi secondi nella propria categoria al Vivicittà di Siena. Una corsa bella e suggestiva, come sempre, tra gli splendidi vicoli e la grande piazza del campo del centro storico senese. Anche il tempo ha graziato i nostri che erano presenti come sempre in discreto numero, viziato ovviamente dalle concomitanti gare in altri luoghi.
Al momento non abbiamo notizie sull’Ecomaratona dei Monti Cimini, dove era impegnato il nostro Sergio e sicuramente ci darà a brevissimo le notizie su questa estenuante gara.
Notizie certe arrivano invece dal Vivicittà fiorentino, dove Fabio Massai corona gli sforzi delle ultime settimane e abbassa il proprio limite personale fissandolo di sotto l’ora e trenta minuti.
In una Milano bagnata e fredda arriva il primo traguardo sulla lunga distanza di Sergio Beligni e Fausto Meacci. Per il primo un’avventura conclusa in poco più di quattro ore con grande merito e sacrificio perché la programmata corsa al fianco dell’amico di sempre Esposito Cristiano si conclude verso i 25 km quando quest’ultimo è costretto al ritiro per un problema muscolare. Per Fausto invece corsa in compagnia di due instancabili amici quali Carlo Stefanucci e Lorenzo Conti. Meacci ha festeggiato in contemporanea anche il cinquantesimo anno di età a poco più di un anno dall’inizio dell’attività podistica. Poco importa il tempo cronometrico, l’unica cosa che interessa è lo spirito di un gruppo di amici davvero affiatati ai quali vanno tutti i nostri complimenti. Impresa cronometrica fallita per Paolo Ischi e Davide Pasquini che nonostante la grande preparazione ha subito dei problemi nell’ultimo periodo e quindi sono stati costretti a una corsa di sotto le aspettative. Resta comunque un’ottima prestazione di entrambi che va ad aumentare il curriculum e il numero di maratone percorse da questi ragazzi. Sulle attese la gara di Franco Bossi che scende sotto le quattro ore nonostante una preparazione corta per la decisione di correre giunta solamente nell’ultimo mese.
E tra sette giorni nuove sfide e nuove gare!

Questa voce è stata pubblicata in Corse. Contrassegna il permalink.