UNA GRANDE FIACCOLATA SALUTA IL 2011

Ancora una volta hanno fatto centro. I “ragazzi” sinalunghesi sono riusciti a farsi riconoscere nel gran finale del 2011 e con la fiaccolata tricolore hanno messo il sigillo ad una stagione splendida. Un messaggio di unione bello e importante per tutto il gruppo che intende proseguire anche per il 2012 appena iniziato con i numerosi impegni sportivi e non. Ma facciamo un piccolo passo indietro per ricordare cosa è successo il 30 Dicembre 2011. Ore 17,30. Ritrovo di tutti i partecipanti, 23 del gruppo più ospiti graditi tra cui il cognato di Cristiano, Vinicio, il campione italiano di mezza maratona bancari Alessandro Barbetti, l’amico di Castiglion Fiorentino Omar e l’importante ultramaratoneta della valdichiana Tavanti Antonio.
Veloce ricognizione presso l’officina meccanica 2G del Presidente Grilli Graziano (un pò di pubblicità non guasta mai) e partenza verso Montepulciano con i pulmini messi a disposizione dalla Parrocchia della Pieve e dalla ditta Giomarelli.
Posteggio mezzi e cambio abbigliamento per tutti presso la Chiesa di Sant’Agnese e tragitto pedonale verso Piazza Grande tra i numerosi turisti che hanno gremito la città Poliziana in questi giorni di festa. Manca ormai pochi minuti alle 19,00, ora stabilita per la partenza e nella piazza ci attende il Vescovo Monsignor Cetoloni per gli auguri e la benedizione di rito. Insieme a lui una rappresentanza del Comune e l’incaricato del La Nazione per foto di gruppo prima della partenza. Non manca la scorta ai nostri podisti. Davvero encomiabile il lavoro dei volontari della Misericordia di Torrita di Siena, coadiuvata dall’ottimo Lorenzo Conti, con a bordo per tutto il tragitto il Prof. Bassi medico accompagnatore e assiduo camminatore.
Il tempo sembra tradire il gruppo prima della partenza con una fitta pioggerellina accompagnata improvvisamente da alcuni minuti di neve. Poi fortunatamente il cielo stellato torna a fare il padrone e accompagna gli atleti lungo tutto il percorso. Pronti via, tutti di corsa per la prima tappa lungo le vie del Bravio di Montepulciano, tra allegria, fischi del Ricciarini e curiosità dei turisti. Prima tappa breve di circa 2 km poi il gruppo si muove in discesa verso l’Ospedale di Nottola. La torcia brucia velocemente tra le mani dell’unica donna al seguito Elisa Mariottini. L’andatura costante , come da previsioni, di 6 minuti a km circa ci permette di raggiuungere nei tempi programmati il nosocomio chianino dove l’arrivo è turbato dal contemporaneo arrivo dell’elisoccorso Pegaso per un brutto incidente stradale e quindi il nostro passaggio seppure salutato dal presidente dell’Ospedale passa in secondo piano. Fatti 8 km ne mancano 20 prima della conclusione e il freddo comincia a farsi sentire. Il passaggio a Gracciano poi quello a Abbadia dove il podista di casa Calussi trova il padre per un veloce saluto poi le prime salite a iniziare da quella impegnativa verso Ascianello dove si conclude la terza frazione. Troviamo i Vigili che insieme alla Misericordia ci faranno strada fino all’arrivo. Breve rifornimento con acqua, qualche cambio abbigliamento rapido e via verso Torrita dove arriviamo con la torcia condotta da Contemori e affiancato dal Rossi, nella splendida piazza del Comune. Altro brindisi a base di spumante stappato all’arrivo di ogni tappa e ripartenza verso Rigaiolo con la torcia passata nelle mani del maestro Sergio Francini che nell’umida spianata della Fratta mette il turbo. L’arrivo a Rigaiolo è salutato con un vera ovazione da parte degli abitanti locali richiamati dalla presenza dei Tiezzi, Massimo e Alessandro, e di Livio Farnetani. Ormai il piccolo centro è diventato una roccaforte del nostro gruppo che lo ricordiamo ha la propria sede nel circolo locale. Siamo agli ultimi lanci e anche le gambe cominciano a sentire la fatica. Passaggio rapido alla Pieve dove il Parroco Don Silvano sfida il freddo e dopo un breve saluto accompagna, con la macchina, il gruppo fino al termine. Ultima tappa di dura salita verso la Piazza del paese. Anche se il ritmo è piuttosto blando i nostri guidati dall’instancabile Franco Bossi con la torcia in mano arrivano alla porta del Comune dove sono salutati dall’Assessore alla Memoria del Comune, Manlio Beligni e da amici e familiari che si concedono tutti insieme un bel brindisi e gli auguri di fine anno. C’è tempo per una doccia presso il palasport di Sinalunga e poi tutti a tavola presso il circolo dell’Asinalonga dove si consumano gli ultimi sorrisi tra la compagnia e dove il nostro Gianni Mencacci fa il primo botto di fine anno schiantandosi con il naso nella porta vetrata del locale. Qualche attimo di apprensione poi il tutto viene stemperato dal brindisi di buon compleanno dedicato al mitico Cristiano che ancora una volta si mette in luce come uno dei migliori della compagnia. In questa carrellata di eventi e di nomi non vogliamo dimenticare anche gli altri partecipanti non citati dall’instancabile Luciano Nutarelli che a dispetto della distanza non manca mai, al sempre sereno Gaspare Buiarelli, a Luca Bardelli che chiude una stagione ricca di soddisfazione, a Andrea Semeraro che con Alessio Materozzi hanno scandito il ritmo su quasi tutto il percorso, il sornione amico de Foiano Manlio De Maria nonchè quello de Lucignano Mirco Masi, il nuovo ma sempre attivo Fabio Massai, il Davide Lo Conte sempre pronto all’intervento. Un saluto infine a chi per vari motivi non è stato presente ma ci ha sostenuto ugualmente con in primis Paolo Tiezzi e Osvaldo Duchini. Chi vi scrive, Michele Mancini, spera di non avervi annoiato e non aver dimenticato nessuno e rammenta ancora una volta che l’idea di questa fiaccolata è stata splendida e sicuramente da ripetere in futuro. Buon anno a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Attività, Chi siamo, Corse. Contrassegna il permalink.