LA NOTTE DELLE STELLE… COMPEED GOLDEN GALA 2012

Spettacolo, record, emozioni. Difficile riassumere in poche parole il Golden Gala 2012, il meeteng di Atletica che si è svolto Giovedì 31 Maggio all’interno dello Stadio Olimpico di Roma.  Quasi 60.000 persone festanti hanno tifato, ballato e applaudito le migliori stelle internazionali dell’Atletica Leggera. C’eravamo anche noi, partiti da Sinalunga nel pomeriggio e arrivati in serata nella Capitale, siamo stati spettatori dell’evento dell’anno per quanto riguarda il nostro sport.

Protagonista della serata è stato senza dubbio il giamaicano, detentore del record del mondo dei 100 e 200 m, Usain Bolt. Il velocista ha incantato il numeroso pubblico dello Stadio Olimpico di Roma con un eccezionale 9″76 (miglior prestazione mondiale dell’anno) battendo i fortissimi avversari, Asafa Powell, Christophe Lemaitre, Kim Kollins.

Numerosi i record e i primati stabiliti dai vari atleti, alcuni dei quali in cerca dei tempi minimi per la qualificazione alle Olimpiadi di Londra (da ricordare i nostri Floriani nei 3000 siepi, al personale in 8’22″62, Weissteiner e Romagnolo sui 5000 metri in 15’18″04 e 15’19″78). ben sette primati mondiali stagionali e diverse grandi, alcune grandissime, prestazioni, come quella dell’etiope Aregawi (1500 metri in 3’56″54) o di Paul Kipsiele Koech (7’54″31 sui 3000 siepi, terza prestazione di sempre e un pubblico in visibilio per incitare l’atleta nel tentativo di battere il record del mondo).

Avvincenti anche le sfide nel salto in alto, nei 5.000 m donne terminati con un entusiasmante finale al fotofinish in cui Vivian Cheruiyot è riuscita a spuntarla su Meseret Defar con uno spalla a spalla fino al traguardo, sotto l’incitamento del un pubblico impazzito. Spalla a spalla che si è ripetuto nell’ultima frazione della staffetta 4×400 maschile tra l’ultimo frazionista italiano (2 erano le staffette azzurre in cerca del minimo olimpico) e un atleta britannico.

Due anche le staffette italiane della 4×100 che hanno visto il quartetto Donati, Marani, Manenti e Cerutti stabilire la migliore prestazione italiana stagionale. Male l’altra staffetta che non ha concluso la prova per la caduta del testimone nel corso del primo cambio.

Questi sono alcuni dei numeri della manifestazione; se i record e i primati resteranno scritti, difficile è scrivere e raccontare l’emozione di una serata stupenda.

Appuntamento con il Golden Gala per il prossimo anno, sarà impossibile mancare.

 

Rinvii ed annullamenti gare

A causa delle cattive condizioni atmosferiche anche domani assisteremo ad annullamenti e rinvii con decisioni anche all’ultimo momento .

– Il “Trofeo Casa Culturale” di San Miniato al momento e’ confermato.

–  Il “Trofeo Martelli” a Firenze-Maiano si svolgera’ solo se questa notte non ci saranno precipitazioni nevose.

– “Corri nei boschi di Civitella in Val di Chiana” e’ stata rinviata a Marzo.

– La gara di San Giovanni d’Asso e’ stata annullata.

 Per coloro che lo vorranno abbiamo previsto un ALLENAMENTO con partenza alle h 10,00 dall’area verde di Rigaiolo.

Anche la nostra riunione di lunedi’ prossimo 13 Febbraio non verra’ effettuata.

Ma domenica prossima 19 Febbraio tutti a Porcari (LU) (oltre 9.000 iscritti, 6 ristori) – Ritrovo sotto l’arco alle h 7,45.

 

Da “LA NAZIONE di Siena” del 31/12/2011

UNA CINQUANTINA di podisti dell’Atletica Sinalunga hanno calamitato ieri sera l’attenzione di una bella fetta della Valdichiana festeggiando con una «fiaccolata tricolore» la chiusura del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia. Solito ad organizzare manifestazioni podistiche in occasione dei vari avvenimenti che nel tempo si sono succeduti, sia a carattere commemorativo che per la «pace», questa volta il gruppo sportivo — con in testa gli instancabili Massimo Tiezzi, Michele Mancini e Gianni Mencacci — ha organizzato la fiaccolata che, oltre a ricordare, appunto, la chiusura dei festeggiamenti dell’Unità d’Italia, ha voluto rappresentare anche una sorta di simbolo di unione tra i Comuni più importanti della Valdichiana. NON A CASO, la manifestazione è partita intorno alle ore diciannove da Montepulciano, sede della diocesi, di cui fa parte proprio Sinalunga, alla presenza del Vescovo, monsignor Rodolfo Cetoloni. Dal «cuore» poliziano di Piazza Grande gli atleti — anche del gentil sesso e tanti altri, non più giovanissimi — hanno percorso tutto il tratto stradale interessato ogni anno dalla disputa del «Bravio» , prima di tuffarsi verso l’altra tappa, all’ingresso dell’Ospedale di Nottola dove hanno ricevuto il saluto delle autorità ospedaliere. SUCCESSIVAMENTE i podisti — dopo essere transitati per “Ascianello” e per la Piazza del Comune a Torrita di Siena — si sono diretti verso Rigaiolo e, ormai a notte inoltrata, hanno fatto il loro arrivo in Piazza Garibaldi di Sinalunga, dove hanno ricevuto il plauso degli amministratori locali. La suggestiva quanto singolare iniziativa si è svolta con l’assistenza in tutto il tragitto, degli automezzi della Misericordia di Montepulciano e Torrita di Siena e del servizio associato della Polizia Municipale di Sinalunga e Torrita. (Massimo Tavanti)